radunocra 2017 18 1Si è aperto venerdì 25 agosto il Raduno Precampionato del Comitato Regionale Arbitri Piemonte-Valle d'Aosta, momento che determina di fatto l'inizio della nuova stagione sportiva per gli associati in organico OTR.
Ad aprire i lavori gli arbitri di Eccellenza e Promozione che nelle giornate del 25 e del 26 agosto hanno dato vita ad una due giorni di  aggiornamento, formazione e verifica tecnica ed atletica, guidati dalla Commissione del Presidente Stella che ha seguito i giovani partecipanti in ogni frangente.

radunocra 2017 18 2

Nella mattinata del venerdì, sul sintetico di Borgaro, sotto l'occhio attento del prof. Vincenzo Gualtieri, si sono svolti i test atletici previsti dal Settore Tecnico. Soddisfacente il risultato complessivo, che ha rilevato un gruppo pronto e preparato per la stagione appena iniziata. 
A seguire, si sono svolte le visite mediche, con il check del peso corporeo, il calcolo del BMI e l'esame della vista, curati dal Referente Medico Dott. Antonino Cotroneo. Anche in questo caso, il riscontro è risultato essere positivo, con un gruppo che, nel complesso, si è presentato nel modo più adeguato all'evento precampionato, fornendo così da subito un dato importante alla Commissione.
La mattinata si è conclusa con la spiegazione ed il commento della Circolare n. 1, a cura dei componenti del Settore Tecnico Francesco Milardi, Cristiano Partuini e Giancarlo Frassa, che in modo brillante ed esauriente hanno dipanato dubbi e questioni sulle modifiche intervenute dal 1° luglio, prima della somministrazione dei test tecnici. 
Dopo un rapido pranzo, il pomeriggio si è poi aperto con l'intervento dell'Assistente Internazionale Riccardo Di Fiore della sezione di Aosta: il collega ha saputo donare alcuni spunti preziosi ai presenti, sottolineando come il cambiamento debba essere visto come la chiave del successo. Cambiare significa evolvere, tendere a qualcosa di migliore e ad un accrescimento: tecnico, culturale, umano, perchè soltanto attraverso di esso si può giungere ad una crescita dei singoli e del gruppo. L'intervento di Riccardo è stato in ciò fonte di ispirazione per i giovani presenti: il mutamento da vedersi come opportunità, da non temersi mai, ben rappresenta l'analogia che sussiste tra l'arbitraggio e la vita di ognuno.
radunocra 2017 18 3Altissimo livello anche per il discorso del Componente del Comitato Nazionale Alberto Zaroli, che ha parlato di cosa significhi essere Associazione a 360 gradi, auspicando il meglio per il lavoro che il Presidente Stella e la sua squadra stanno intraprendendo, un lavoro fatto di coerenza e di attenzione alla parte tecnica, che ben si innesterà su un gruppo solido e cementato come quello degli arbitri piemontesi e valdostani.
La parola è poi passata, per l'inizio ufficiale dei lavori, al Presidente Luigi Stella che, condividendo i concetti espressi da Alberto Zaroli, ha invitato gli associati a sentirsi consapevoli di essere parte di un grande gruppo, in cui ognuno riceverà un trattamento equo e coerente. L'uniformità rappresenta, dunque, un valore imprescindibile perchè, nel giudicare un arbitro, ciò sia fatto secondo giustizia, garantendo le stesse possibilità a tutti, in un'ottica di formazione e selezione. 
Da subito, questa ricerca tesa all'innalzamento del livello tecnico ed al lavoro di studio regolamentare ha trovato spazio, attraverso la visione e l'analisi di decine di clip video, che hanno tenuto occupati i direttori di gara fino alla serata, conclusasi con il momento dedicato ai colloqui individuali, sezione per sezione.
La giornata successiva, sabato 26 agosto, ha rappresentato il cuore del lungo week end arbitrale, con l'arrivo dei circa 140 assistenti, a sostenere le medesime prove dei propri colleghi arbitri. Anche in questo caso sia i test atletici che i quiz tecnici si sono svolti secondo le indicazioni del Settore Tecnico, mentre il gruppo degli arbitri ha avuto nel frattempo l'opportunità di ascoltare l'interessante intervento di Marco Serra, AE CAN B della sezione di Torino e di proseguire i lavori formativi sotto la guida dei componenti Mario Pellegatta, Walter Giachero e Guido Falca.
La plenaria del pomeriggio ha, poi, visto l'arrivo all'Hotel Atlantic di Borgaro, sede delle attività tecniche del raduno, del Presidente del Comitato Regionale FIGC Christian Mossino, oltre che del Componente CAN D, già Presidente CRA, Gianmario Cuttica, accolto con calore ed entusiasmo dai ragazzi che aveva guidato nelle ultime otto stagioni sportive.
Nel suo intervento, Mossino ha voluto augurare ai presenti un campionato ricco di soddisfazioni, garantendo l'appoggio ed il sostegno che il Comitato LND darà ai direttori di gara, anche e soprattutto nella lotta al fenomeno della violenza, autentica piaga del movimento dilettantistico.
radunocra 2017 18 4Ripresi i lavori tecnici degli arbitri e degli assistenti, è giunto il momento della prima Consulta dei Presidenti di Sezione, durante cui sono state assunte alcune importanti decisioni, quali la votazione a Rappresentante dei Presidenti di Sezione del cuneese Igor Crivelli e la volontà di comunicare anche agli arbitri di prima categoria la votazione al termine della gara.
Infine, nella giornata di domenica l'iter formativo e di verifica della preparazione atletica, fisica e tecnica è stato completato con l'arrivo dell'organico di prima categoria, al quale è stata dedicata l'intera giornata per donare loro linee guida tecniche e comportamentali, al fine di porre le basi per un gruppo sempre più coeso e preparato.

Seguici sui social