RTO LucaBanti 03Il programma delle riunioni tecniche della Sezione di Nichelino si è affacciata verso la conclusione della prima parte della stagione con un ospite nazionale di tutto rispetto, Luca Banti, arbitro appartenente alla sezione di Livorno dal 1991, che ci ha onorato della sua presenza lo scorso 16 Novembre, coadiuvato dall’amico Luca Pairetto.

Una platea gremita di circa 200 arbitri Nichelinesi e non,  hanno ascoltato pieni di passione la chiacchierata con la quale Luca ci ha trasmesso valori e concetti, non solo a livello sportivo.

La serata è stata suddivisa in due macro momenti: una prima parte dove Luca, supportato da alcune slides, ha condiviso con i partecipanti alcuni passaggi della sua crescita arbitrale ma anche nozioni applicabili a chiunque altro arbitro come noi; la seconda fase della riunione invece è stata incentrata sulla visione di alcuni episodi regolamentari chiedendo una disamina tecnica e disciplinare ad alcuni colleghi presenti in sala.

“Essere pronti” non è stato solo il titolo della presentazione, ma il filo conduttore dell’intera discussione che Luca ha preparato per noi.

RTO LucaBanti 07Come si plasma la figura dell’arbitro? Secondo Luca la risposta si può trovare in un’equazione molto semplice: “conoscenza = preparazione“. Conoscersi significa conoscere dapprima se stessi e subito dopo i propri limiti, senza mai snaturarsi ma essendo ciò che siamo mettendoci però il massimo impegno in ciò che facciamo. Sapere che si ha un metro tecnico solitamente alto, in alcune gare ci può venire a favore, in alcune altre invece può dimostrarsi la prima difficoltà della gara; ciò però che è fondamentale è saperlo ed essere pronti ad affrontarlo. Preparazione è un termine che racchiude molteplici aspetti, quali il regolamento, la tecnica fino ad arrivare a quello atletico: la Domenica sarò ciò che ho fatto in settimana, cioè la preparazione alla gara inizia a tutto tondo dal lunedì antecedente alla stessa.

Il passaggio dalla prima parte alla seconda parte della sezione è avvenuto in maniera fluida e dinamica attraverso alcune domande e curiosità dei ragazzi più e meno giovani presenti in sala e mediante alcune altre pietre miliari che Luca ha voluto condividere con noi, come ad esempio il cambiamento e il concetto di Leader. Sapere chi siamo ci è sicuramente utile a capire come possiamo cambiare, nonostante esso sia difficile. Ma se cambiare è difficile, non farlo è fatale.

L’arbitro per essere un leader, sia della sua squadra arbitrale che della gara stessa, deve essere capace di condurre ma allo stesso tempo di farsi accettare. Il singolo vince una partita, la squadra vince il campionato. La visione di alcuni video ha avuto non solo lo scopo didattico di condividere quale fossero i giusti provvedimenti tecnici e disciplinari delle diverse occasioni, ma anche quello di confrontarsi tra di noi per essere sempre pronti a farlo sempre in ogni momento in campo.

A conclusione della riunione Raffaele Palasciano ha omaggiato Luca con alcuni presenti in ricordo della splendida serata trascorsa assieme.

AE Vincenzo Pellegrino

 


Seguici sui social